05 aprile - TEATRO KEIROS

Vai ai contenuti

Menu principale:

05 aprile

QUESTO MESE > info in dettaglio

Venerdì 05 Aprile ore 21

Valter Fischetti
curriculum

Programma

 

Johann Sebastian BACH

Preludi nn. 2, 4, 11 e 12   (1722)
(da Das wohltemperierte Klavier vol .I)

 

Robert SCHUMANN

Präludium  (1839)
(
da Bunte Blätter op. 99)

 

Frédéric CHOPIN

Preludi op. 28 nn. 15 e 17  (1839)

 

Franz LISZT

Prélude (1851)
(da Études d’exécution transcendante)

 

Ferruccio BUSONI

Preludio op. 37 n. 14  (1881)

 

Aleksandr SKRJABIN

Preludi op. 11 nn. 5, 11, 14, 21 e 24  (1895)

 

Karol SZYMANOWSKI

Preludi op. 1 nn. 2, 5 e 7  (1900)

 

Sergej RACHMANINOV

Preludi op. 23 nn. 5 e 7  (1903)

 

Claude DEBUSSY

“…la terrasse des audiences du clair de lune
…feux d’artifice

(da Préludes 2me livre) (1913)

 

George GERSHWIN

3 Preludi (1926)

 

in alto a sin., Johann Sebastian Bach
(Eisenach 1685 – Lipsia 1750)

Robert Schumann
(Zwickau 1810 – Endenich 1856)

sopra, Frédéric Chopin  (Eisenach 1685 – Lipsia 1750)
Franz Liszt  (Raiding 1811 – Bayreuth 1886)


Preludi

Il concerto presenta una serie di 24 Preludi.

Il Preludio è una breve composizione musicale, senza una forma precisa. Anticamente costituiva il preambolo ad un’altra composizione, ma successivamente, da metà Ottocento, è divenuto brano a sé stante, completamente libero, che in poche battute cerca di formare una visione, suggerire uno stato d’animo, creare una suggestione. E’ analogo allo schizzo nella pittura, al bozzetto nella scenografia e nella scultura, al racconto breve – quando non addirittura all’epigramma – nella letteratura. Emerge sempre il senso di un intimo e sincero manifestarsi di una emozione interiore.

In genere ogni Preludio utilizza un unico tema o motivo: a volte (ad esempio in alcuni preludi di Bach o di Scriabin) nella prima battuta ascoltiamo una certa figurazione di note che poi nelle battute successive viene ripetuta con piccole, libere varianti: sono quei Preludi che sembrano delle improvvisazioni. Altre volte incontriamo un vero e proprio Tema, che si sviluppa in un spazio sia pur ridotto, e poi si spegne, lasciandoci con la struggente sensazione di aver appena intravisto uno squarcio dell’animo del compositore.

La scelta dei Preludi che oggi verranno eseguiti è stata assai laboriosa: difficile decidere tra i 12 Preludi di Szymanowski (sono tutti belli!...), ma ancor peggio scegliere tra gli oltre 24 Preludi di Chopin, di Rachmaninov, di Debussy, gli oltre 50 di Bach… Per  Scriabin poi, che ne ha scritti 87, ogni esclusione pareva davvero “ingiusta”. Infine, a malincuore, ho dovuto tralasciare Preludi di tanti altri autori, dovendomi confrontare con la limitata durata di un concerto.



Valter Fischetti

da sin., Aleksandr Skrjabin
(Mosca 1872 – 1915)

Karol Szymanowski
(Tymoszówka 1882 – Losanna 1937)

Ferruccio Busoni
(Empoli 1866 – Berlino 1924)

da sin., Sergej Rachmaninov
(Novgorod 1873 -  Beverly Hills 1943)

George Gershwin
(New York1898 – Los Angeles 1937)

Claude Debussy
(Saint-Germain-en-Laye 1862 – Parigi 1918)


.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu