12 marzo - TEATRO KEIROS

Vai ai contenuti

Menu principale:

12 marzo

QUESTO MESE > info in dettaglio

Domenica 12 Marzo ore 21.30

Katarina
Agorelius

curriculum

Licia
Belardelli

curriculum

Rosario
Tronnolone
curriculum

nelle immagini in basso,
Alessandro Scarlatti, dipinto di autore ignoto;
Mozart nel ritratto del cognato Joseph Lange (1782/83);
Rossini (autore ignoto, 1820);
in fondo alla pagina,
ritratti fotografici di Ernesto De Curtis,
Harry Warren (Salvatore Antonio Guaragna),
Giacomo Puccini


Melodie senza tempo


Una carrellata affascinante che copre quattro secoli di storia della Musica: il Seicento è rappresentato dal barocco napoletano di Scarlatti e Durante, il Settecento dal classicismo arioso di Mozart, l’Ottocento dal romanticismo di Schumann e dal melodramma di Catalani e Puccini.

Le arie d’opera che ascolteremo sono state adoperate nella colonna sonora di film celebri, e proprio il cinema caratterizza gran parte dei brani del concerto che rappresentano il Novecento. Il titolo Melodie senza tempo si riferisce dunque al fatto che si tratta di musiche molto amate ed apprezzate dal pubblico, non solo al tempo della loro composizione, ma in ogni occasione in cui sono state eseguite, sempre con immutato successo, negli anni a seguire.

Tuttavia il riferimento al cinema ci consente un ulteriore riflessione sull’atemporalità di queste melodie. Ogni film infatti è un documento del tempo in cui è stato girato, è un’illustrazione del tempo in cui è ambientata la vicenda narrata, ed è legato al tempo della nostra vita in cui lo abbiamo visto per la prima volta, non necessariamente al momento della sua uscita nelle sale. Il tempo del cinema, grazie alla magia del buio della sala, è l’eterno presente dei nostri sogni, e queste melodie ci consentono di riviverne l’illusione.

Rosario Tronnolone

Melodie senza tempo

programma

 

Alessandro SCARLATTI (1660-1725)

Alfredo CATALANI (1854-1893)

Già il sole dal Gange

La Wally

Sento nel cuore

 

Giacomo PUCCINI (1858-1924)

Francesco DURANTE (1684-1755)

O mio babbino caro

Vergin tutto amor

 

Ernesto DE CURTIS (1875-1937)

Domenico SCARLATTI (1685-1757)

Non ti scordar di me

Sonata in si minore K 27

Torna a Surriento

 

Wolfgang Amadeus MOZART (1756-1791)

Harry WARREN (1893-1981)

Ridente la calma

That’s amore

Un moto di gioia

 

Sammy FEIN (1902-1989)

Gioachino ROSSINI (1792-1868)

L’amore è una cosa meravigliosa

La promessa

 

Robert SCHUMANN (1810-1856)

Frederick LOEWE (1901-1988)

Kreisleriana Op.16 N 1

I could have danced all night

 

.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu