13 ottobre - TEATRO KEIROS

Vai ai contenuti

Menu principale:

13 ottobre

QUESTO MESE > info in dettaglio

Domenica 13 Ottobre ore 18

Marianna Pulsoni
curriculum

Francesco Internullo
curriculum

Johann Sebastian Bach
(Eisenach  1685 – Lipsia 1750)
ritratto di Elias Gottlob Haussmann (1746)

Domenico Scarlatti
(Napoli 1685 – Madrid 1757)
r
itratto di Domingo Antonio Velasco (1738)

Programma

 

Johann Sebastian BACH

Suite francese n.5

 

Frédéric CHOPIN

3 Notturni op. 15

 

Aleksandr SKRJABIN

Valse op. 38

 

pianoforte Francesco Internullo

***

 

Alban BERG

Sonata op. 1

 

Pyotr Ilyich TCHAIKOVSKY

‘Dumka’

 

Domenico SCARLATTI

Sonata L108 in re minore
Sonata K11 in do minore

 

Johann Sebastian BACH

Preludio e fuga in re minore BWV 875

 

pianoforte Marianna Pulsoni

 

Pyotr Ilyich Tchaikovsky
(Votkinsk 1840 – San Pietroburgo 1893)

Aleksandr Skrjabin
(Mosca 1872 – 1915)


Tre secoli di musica per tastiera

Il  concerto di questo pomeriggio prevede tre secoli di musica per tastiera “allo specchio” partendo dal ‘Settecento, passando per l’Ottocento e arrivando  al ‘900 per poi tornare indietro fino all’epoca di partenza, alternando stili compositivi, atmosfere, immagini musicali e tipi di tecniche strumentali molto variegate. Nella prima parte il percorso partirà dalla musica barocca per clavicembalo di J. S. Bach nel susseguirsi  di danze della quinta Suite Francese, avventurandosi poi nel pieno romanticismo di F. Chopin attraverso i Tre notturni op. 15 ; si chiuderà infine con il Valse op. 38 di Skrjabin, un brano il cui virtuosismo si pone costantemente al servizio del suo carattere poetico e danzante.

Nella seconda parte del concerto Il nostro viaggio proseguirà a ritroso, partendo dal Novecento della giovanile Sonata op. 1 di A. Berg, passando poi per la ‘Dumka’ di Tchaikovsky, definita dallo stesso autore “Scena rustica russa in do minore per pianoforte”. Procedendo indietro nel tempo ascolteremo poi due Sonate di Domenico Scarlatti, la Sonata L108 dal carattere lirico e sospeso, e la Sonata K11, maggiormente vivace e brillante; ritorneremo infine da dove siamo partiti, nel mondo musicale di J. S. Bach, ascoltando questa volta il preludio e fuga in re minore dal secondo volume de “Il clavicembalo ben temperato”.       


Alban Berg
(Vienna 1885 -1935)

Frédéric Chopin
(Zelazowa Wola 1810 – Parigi 1849)
ritratto di Maria Wodzinska (1835)

.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu