17 aprile - TEATRO KEIROS

Vai ai contenuti

Menu principale:

17 aprile

STAGIONE 2015-'16 > info in dettaglio

Domenica 17 Aprile ore 18

Massimo Lupi      Fabio de Portu
www.fiatoallecorde.it
curriculum                  curriculum

Duo Fiato alle corde!
John Coperario
(c. 1575-1626), "Gray's Inn"

In alto, Johann Sebastian Bach (Eisenach 1685 - Lipsia 1750),
Mauro Giuliani (Bisceglie 1781- Napoli 1829), Vittorio Monti (Napoli 1868 - 1922);
sotto, Béla Bartók (Sânnicolau Mare 1881 - New York 1945),
Scott Joplin (Linden,Texas 1867/68 - New York 1917), Giuseppe Verdi (Busseto 1813 - Milano 1901)

Ritorno al classico

programma

 

Autori vari

Béla BARTÓK

Arie e Danze Rinascimentali  

Sei Danze Popolari Rumene

 

Johann Sebastian BACH

Scott JOPLIN

Inventiones  n .1 (BWV 772),
n.4 (BWV775) e n.8 (BWV 779)

Original Rags,
Maple Leaf Rag

 

Mauro GIULIANI

George GERSHWIN

Serenata op. 127
Maestoso , Allegretto (Minuetto e Trio),
Andantino mosso (Tema e variazioni), Allegro (Rondò)

Summertime

 

Giuseppe VERDI/Emanuele KRAKAMP

Vittorio MONTI

Fantasia su Traviata op. 248

Czardas

 
 
 

Ritorno al classico


Dopo tante incursioni nel repertorio moderno, nel pop, nella musica per il cinema, il duo “Fiato alle corde!” torna alla propria veste originaria, riproponendo al pubblico il suono naturale del flauto e della chitarra.

Il programma del concerto è un percorso cronologico che prende avvio dal freschi e brevi brani rinascimentali, raggiungendo poi le perfette architetture delle Invenzioni di Bach che sono bellissime nella loro semplicità!

All’Ottocento, l’epoca d’oro della chitarra classica, si arriva con Mauro Giuliani, autore della splendida Serenata presentata in questo concerto. Al di fuori di essa, i brani proposti nel programma sono tutte trascrizioni, alcune delle quali del duo stesso. Le musiche di Bach, Bartok e Joplin eseguite al concerto, ad esempio, sono state composte per pianoforte.

Il primo tempo si conclude con una Fantasia su temi della Traviata di Giuseppe Verdi, impreziositi dai virtuosismi flautistici composti da Emanuele Kracamp.

per il Duo Fiato alle Corde!


La seconda parte si apre con le Danze popolari dell’Europa dell’Est di Bela Bartok, per poi oltrepassare l’oceano con Scott Joplin ed il ragtime, antenato del jazz, fino a Summertime, tratto da Porgy and Bess di George Gershwin, l’autore colto con molta curiosità per la musica nera.

Conclusione tutta frizzante e virtuosistica affidata alla Csardas di Vittorio Monti, danza popolare ungherese originaria per violino e pianoforte e riadattata per flauto e chitarra.

L’acustica intima, la delicatezza di suono, le segrete intese tra due strumenti così differenti tra loro, faranno apprezzare questo ritorno (momentaneo) al classico del Duo “Fiato alle Corde!”.

.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu