18 gennaio - TEATRO KEIROS

Vai ai contenuti

Menu principale:

18 gennaio

QUESTO MESE > info in dettaglio

Venerdì 18 Gennaio ore 21

Roberta
Piccirillo

curriculum

Massimo
Aureli

curriculum

Giovanni
Guaccero

curriculum

Ernesto Nazareth
(Rio de Janeiro 1863 – Jacarepaguá 1934)


Chiquinha (Francisca) Gonzaga
(Rio de Janeiro 1847 – 1935)


Pixinguinha
(Alfredo da Rocha Viana Filho)
(Rio de Janeiro 1897– 1973)



Projeto Linda Flor



Il “Projeto Linda Flor” nasce dall’incontro tra l’EfeitoBrasil Duo, formato da Roberta Piccirillo alla voce e Giovanni Guaccero al pianoforte, e il chitarrista 7 corde Massimo Aureli, con l’intento di presentare un repertorio brasiliano poco eseguito relativo principalmente alla prima metà del ‘900, formato soprattutto da choros cantati, tangos brasileiros, e brani di samba-canção e samba-choro, composti da autori come Ernesto Nazareth, Chiquinha Gonzaga, Pixinguinha, Noel Rosa, Jacob do Bandolim, Herivelto Martins, Tom Jobim, Paulinho da Viola, Cristovão Bastos, fino a brani originali scritti da Giovanni Guaccero su testi di Luís Elói Stein: un misto di choro e samba, sotto il segno della cantabilità delle splendide melodie, della raffinatezza dei contrappunti della chitarra 7 corde e delle armonizzazioni del pianoforte.

Lo choro brasiliano (pronuncia “sciòro”) è il principale genere di musica strumentale brasiliana, nato nella seconda metà dell’ ‘800, attraverso un processo di “brasilianizzazione” delle danze europee (polca, scottish valzer, ecc.), che si fondono con i ritmi di derivazione africana come lundu e tango, andando a costituire danze “ibride” come il maxixe, in un periodo a cavallo tra ‘800 e ‘900 nel quale i principali autori sono i pianisti Ernesto Nazareth e Francisca (Chiquinha) Gonzaga.    

Ma sia lo choro che il samba, in un continuo scambio di influenze, acquistano la loro connotazione moderna nei primi decenni del ‘900. Così parallelamente allo choro strumentale e al samba praticato nelle riunioni casalinghe definite “rodas” e nelle sfilate del carnevale, si sviluppano vari generi vocali: lo choro cantado (choro che nasce strumentale a cui viene posto successivamente un testo), lo choro-canção (choro in forma di canzone), il samba-choro (samba con l’andamento melodico-ritmico dello choro), il samba-canção (samba composto in forma di canzone). Così, se lo choro brasiliano moderno si forma principalmente grazie alla gigantesca opera del flautista-compositore Pixinguinha (1897-1973), il samba-canção dà vita alla moderna canzone brasiliana soprattutto attraverso la straordinaria opera musical-letteraria di Noel Rosa (1910-1937).  

Il repertorio vocale brasiliano degli anni ‘20/’30 è stato poi divulgato (oltre che nei teatri di rivista anche attraverso il mercato discografico e la radio) dai grandi interpreti dell’epoca come Francisco Alves, Aracy Cortes, Carmen Miranda e altri. In particolare la cantante Aracy Cortes fu l’interprete di uno dei primi e più noti samba-canção mai composti, che è il bellissimo e romantico Linda flor (conosciuto anche come Ai, Ioiô) che dà il titolo al progetto del trio.
  

in alto da sinistra,
Noel Rosa (Noel de Medeiros Rosa)
(Rio de Janeiro 1910 – 1937), Jacob do Bandolim (Jacob Pick Bittencourt) (Rio de Janeiro 1918 – 1969),
Paulinho da Viola (Paulo César Batista de Faria)
(Rio de Janeiro 1942),
Carmen Miranda (Maria do Carmo Miranda da Cunha) (Marco de Canaveses 1909 – Los Angeles 1955),
Tom Jobim (Antônio Carlos Brasileiro de Almeida Jobim)
(Rio de Janeiro 1927 –  New York 1994),
Aracy Cortes (Zilda de Carvalho Espíndola)
(Rio de Janeiro 1904 – 1985)


.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu