20 novembre - TEATRO KEIROS

Vai ai contenuti

Menu principale:

20 novembre

QUESTO MESE > info in dettaglio

Domenica 20 Novembre ore 18

Antonio Di Giamberardino  flauto
Edoardo Capparucci  fagotto
Andrea Centra  pianoforte

curricula

H. Brod, Trio op.55 sulla Lucia di Lammermoor

Trio Giamberardino - Capparucci - Centra

programma

 

Henri BROD

Trio op. 55 sulla Lucia di Lammermoor di
G. Donizetti per flauto, fagotto e pianoforte

 

Gaetano DONIZETTI

Sonata per flauto e pianoforte

 

Antonio TORRIANI

Divertimento su temi della Lucia di Lammermoor di G. Donizetti

 

Gaetano DONIZETTI

Trio in Fa maggiore per flauto, fagotto
e pianoforte
(Larghetto, Allegro)

 

James WATERSON

Konzertstück “Souvenir de Donizetti”

 

François BORNE

Fantasia brillante sulla “Carmen” di Bizet
per flauto e pianoforte

 

Pietro MORLACCHI & Antonio TORRIANI

Duetto concertato su motivi di G. Verdi
per flauto, fagotto e pianoforte

 



Le follie dell'opera




Il concerto propone, in un organico particolare, pezzi poco conosciuti di uno dei più grandi operisti italiani, Gaetano Donizetti e pezzi che in vario modo si riallacciano alla grande tradizione operistica italiana e al bel canto.



Donizetti nel ritratto di Francesco Coghetti (1837)


Un programma particolare per una formazione particolare. L’idea folle di accostare strumenti dal timbro e dalle caratteristiche musicali tanto diversi, di valorizzare e amalgamare la loro anima brillante e virtuosistica attraverso brani di natura operistica: forse da questi motivi, il titolo del concerto “Le follie dell’opera”.

Non esiste nella letteratura musicale classica molto repertorio dedicato al Trio di flauto, fagotto e pianoforte, ma la maggior parte dei brani sono ispirati a temi celebri del bel canto che i compositori, spesso anche esecutori virtuosi dei loro brani, scrivevano per proprio uso, per infiammare le platee sia con passaggi di bravura sia con melodie che ne esaltassero le capacità espressive.

Era infatti usanza nell’Ottocento, ma anche del Novecento, scrivere brani virtuosistici (trascrizioni, parafrasi, variazioni …) su temi tratti da opere liriche italiane. Temi che sicuramente conosceva il grande pubblico  e che offrivano la materia prima di indubbio richiamo e successo. Celebri ad esempio sono le opere di tal genere per pianoforte di Franz Liszt ispirate a Bellini, Verdi, Donizetti e altri.

I compositori del nostro concerto (Torriani, Morlacchi, Waterson, Borne, Brod) sono stati tutti grandi strumentisti e i principali esecutori delle loro opere. Come si desume dai titoli delle diverse composizioni, i temi che le hanno ispirate sono tratti da Donizetti e Bizet. Sono per formazione di trio (flauto, fagotto e pianoforte) e di duo (flauto e pianoforte, fagotto e pianoforte).

Le uniche due composizioni che non rientrano nel genere della parafrasi sono di Donizetti (Trio per flauto, fagotto e pianoforte - Sonata per flauto e pianoforte), sempre di carattere brillante e di stampo operistico.



Andrea Centra



.

Torna ai contenuti | Torna al menu