22 aprile - bambini - TEATRO KEIROS

Vai ai contenuti

Menu principale:

22 aprile - bambini

QUESTO MESE > info in dettaglio

Domenica 22 Aprile ore 15

Giocarté
info

Pinocchio piuttosto che diventare un “Ragazzino per bene” scappa dalla sua  favola e capitombola in  quella di Cappuccetto Rosso, Cenerentola, Robin Hood ed il Piccolo Principe. Vorrebbe partecipare in qualche modo avere un  ruolo anche in queste altre favole accecato dall’illusione che le altre favole, appunto, siano  più divertenti, più interessanti, migliori della sua.  Si scontra  con la rigidità di personaggi famosi come il Lupo, il Principe Azzurro, la Rosa, che  lo rifiutano e lo mettono nei  guai.

Niente di nuovo, dunque, per il  curioso burattino che  alla  fine decide  di tornare nella  sua favola, oramai sconvolta dalla sua scomparsa, per rimettere le cose a posto.


Pinocchio
nel paese delle favole polverose



A chi di voi non è capitato di alzarsi dal letto e dire: “Basta, questa vita mi sta stretta, questa vita non è per me! Io meritavo ben altro!” e poi ricadere sul cuscino, sprimacciato, e andare a scuola, al lavoro, al mercato, in ufficio, come tutti i santi giorni?
Ci vuole coraggio per cambiare le cose: il colore di una tenda, il frontespizio di un giornale,  il disegno di una maglietta, un’abitudine, un amore.
A noi, spesso, questo coraggio manca e rimaniamo fuori, separati dai nostri sogni, come un pesce rosso, a bocca aperta, a guardare il mondo attraverso il vetro dell’acquario.

Pinocchio, invece, questo coraggio ce l’ha!
Salta via dalle pagine del suo libro e capitombola nelle favole più famose della storia della “Favologia”, mette tutto a soqquadro e scappa via.
E cosa c’era da aspettarsi da quel Monello di Pinocchio?!
“Ballare, tirare calci, soffiarsi il naso strombazzando...
Essere ficcandolone, bugiardignolo, ghiottoso, impertinestolo...”
Insomma, fare esperienze!
E con l’esperienza si manda giù tutto, si trasforma tutto, ci si trasforma.
Si cambian gli occhi o gli occhiali!
Magari per scoprire che la vecchia casa dolce casa, pur con i suoi mille difetti,  è il più bel posto che ci sia.


età consigliata: dai 3 ai 9 anni

Cosimo Errico
curriculum

Camilla Ribechi
curriculum

Marco Bullitta
curriculum

.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu