25 maggio - TEATRO KEIROS

Vai ai contenuti

Menu principale:

25 maggio

QUESTO MESE > info in dettaglio

Venerdì 25 Maggio ore 21

Alessandro
Buccarella

curriculum

Alessandra
Xanto

curriculum

Adelaide
Pizzi

curriculum

Irene
Caraba

curriculum

Franz Joseph Haydn
(Rohrau 1732 – Vienna 1809)
ritratto da Thomas Hardy (1792)

Programma

 

Luigi BOCCHERINI

Quartetto op. 2  n. 1 in do minore
- Allegro comodo
- Largo
- Allegro  

 

Franz Joseph HAYDN

Quartetto op. 9  n. 4 in re minore
-  Allegro moderato
-   Menuetto e Trio
-   Adagio cantabile
-   Presto

 

Luigi BOCCHERINI

Quartetto op. 2  n. 2 in Si bemolle Maggiore
- Allegro non tanto
- Largo
- Fuga con spirito

 


L'Ensemble Apollon

L'Ensemble Apollon nasce nel 2017 per la volontà di Alessandro Buccarella (violinista, pianista e direttore d'orchestra) di portare all'attenzione del pubblico un repertorio cameristico meno noto, ma non per questo meno meritevole di attenzione.

In particolare, l'Ensemble, che debutta questa sera al Teatro Keiros, si concentrerà sull'opera del grande compositore lucchese Luigi Boccherini, e sui suoi contemporanei, quindi partendo dalla metà del '700 fino alla fine del periodo cosiddetto Classico. Le formazioni che si alterneranno sul palco potranno andare dal trio d'archi fino al quintetto, genere che Boccherini ha portato ad un livello di perfezione difficilmente raggiungibile, sia nella versione con due violoncelli, ma anche con il pianoforte, la chitarra, il flauto e nei suoi quintetti tardi con due viole.


L'alba del Quartetto


L'Ensemble Apòllon debutta questa sera con un programma dedicato alla nascita del quartetto; proporremo perciò quella che è, per data di composizione e per struttura, considerata la prima serie di quartetti della storia, e cioè l'Op.2 di Luigi Boccherini, composta dal grande compositore lucchese nel 1761, all'età di 18 anni. La raccolta fu pubblicata qualche anno dopo, e ciò ha ingenerato l'errore che i primi tentativi di questo nuovo genere si dovessero ascrivere a Franz Joseph Haydn; in realtà i primi quartetti del musicista austriaco (l'Opera 1 e l'Opera 2) risentono ancora del modello del Divertimento viennese e delle Cassazioni (da Gasse, musica da suonare in strada), sono per lo più in cinque movimenti e venivano suonati da musicisti non professionisti. La prima vera raccolta di Quartetti Haydn la compose solo alla fine degli anni '60, ed è quell'Opera 9 di cui stasera eseguiremo il Quartetto n°4 in re minore, modo minore che era piuttosto raro per il compositore. Boccherini, di converso, fondò il primo vero quartetto, formato da colleghi, tutti musicisti professionisti, con cui si esibì in Italia e in giro per l'Europa; e il Quartetto Op.2 n°1 è un esempio delle potenzialità che questo nuovo ensemble avrebbe sviluppato in seguito: uno corposo contrappunto tra gli strumenti, frasi molto cantabili affidate anche al violoncello, poderosi "tutti" di sapore orchestrale (si pensi all'incipit del III tempo, di ispirazione pergolesiana), insomma tutto quel repertorio che avrebbe fatto la fortuna del genere di lì a pochi decenni, qualificandolo come il "principe" della musica della camera.

Alessandro Buccarella

Luigi Boccherini
(Lucca 1743 – Madrid 1805)
nel ritratto di Pompeo Batoni

.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu