27 ottobre - TEATRO KEIROS

Vai ai contenuti

Menu principale:

27 ottobre

QUESTO MESE > info in dettaglio

Sabato 27 Ottobre ore 21

Roberto Laneri
curriculum

leggi l'intervista clicca

Giuppi Paone
curriculum

Stefano Diotallevi
curriculum

Alessandro Del Signore
curriculum



Winds of Change



'Winds of Change' è uno dei titoli più interessanti recentemente editi dall’etichetta Da Vinci Jazz - un titolo quanto mai azzeccato: Winds of Change [( venti del cambiamento) porta con sé non solo un momento completamente nuovo nell’esperienza costellata di sperimentazioni e contaminazioni del poliedrico artista Roberto Laneri, ma prova a trovare un significativo punto di congiunzione tra i vari cambiamenti che ne hanno attraversato l’intera esperienza artistica.


Significativa è l’apertura del disco proprio con “Canone” al cui interno si riscontrano in maniera assolutamente chiara gli echi della musica barocca e di Johann Sebastian Bach, punto fermo anche nella musica Jazz, a cui la voce della vocalist Giuppi Paone fornisce contrappunto e l’ispirazione di un brano come “Delta Yearning” che si rifà al concetto di scherzo sinfonico.


Ma non si creda che l’esperienza classica domini l’intero disco, anzi. L’intero lavoro è continuamente spazzato dai metaforici venti di un cambiamento che trova però sempre nelle sue origini la forza di rinnovarsi, descrivendo un  universo visionario  che l’autore manifesta chiaramente sia in brani ispirati all’oriente come “Mala” dove il sax soprano assume il timbro di un shanai indiano, sia in brani che apparentemente offrono un ritorno al jazz classico come l’ultimo brano [che dà il titolo all’album] che propone di fatto due pezzi in uno solo, in costante mutamento.


Se su tutti si erge sicuramente il sicuro e caldo saxofono dallo stesso Laneri e la voce di Giuppi Paone che puntella e suggerisce i brani anziché cantarli in maniera diretta, non da meno sono il pianista Stefano Diotallevi ed il contrabbassista Alessandro del Signore, figure chiave al completamento del quartetto e che conferiscono con la loro esperienza di provati jazzisti un fondamento sicuro su cui posare le idee musicali del compositore-musicista Laneri.


.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu